Ennesimo "caso Aldovrandi": dopo Federico, due poliziotti massacrano un anziano a Milano

Scritto da: -

Lo massacrano di botte e lo denunciano per resistenza a pubblico ufficiale. Smascherati dalle immagini riprese da alcune telecamere, finiscono in manette

poliziotti-aldovrandi-milano.jpg Dopo aver fatto scoppiare il caso Aldovrandi, ancora i media non si rendono conto che i casi di abuso di potere e violenze inaudite tra le forze dell’ordine sono all’ordine del giorno. L’ultimo caso, diffuso dall’Osservatorio sulla Repressione, è quello del 64enne Luigi Vittorino Morneghini aggredito in una strada di Milano alle tre di notte da Federico Spallino e Davide Sunseri, due poliziotti siciliani in borghese.

Dopo avergli rotto numerose ossa della faccia (le fratture procurate in totale sono una quarantina) tanto da deformargli il volto in maniera permanente, i due eroi lo hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Non si sono accorti però di un piccolo dettaglio poco trascurabile: sul luogo del pestaggio c’erano delle telecamere che hanno ripreso tutto (foto: Infophoto). Sono stati immediatamente arrestati: hanno entrambi 24 anni e sarebbero in servizio da appena un anno.

Le accuse nei loro confronti sono lesioni gravissime:

  • falso ideologico, perché hanno dichiarato il falso dicendo che l’anziano era caduto a seguito di una spinta
  • calunnia, per aver denunciato di essere stati aggrediti dall’uomo

L’arresto è stato disposto dal Gip Alessandra Clemente che ha accolto la richiesta di custodia cautelare avanzata dal secondo dipartimento della procura di Milano. Ma quanti altri casi non hanno l’ausilio delle telecamere? Quanti di questi abusi non vengono neanche denunciati dalle vittime per paura di ritorsioni?
LINK UTILI

 

Federico Aldrovandi, quei manganelli spezzati e spariti: ci sarà giustizia?

L’Aquila stupro militare: presunto Tuccia, dopo tre mesi ai domiciliari

Alcoa di Portovesme: scontri tra operai e polizia a Roma, le foto

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 3 voti.